Yamaha DX7
Emu-Emulator
Oberheim OB-8
Roland Jupiter-8
PPG Wave 2.2

Percussion Pad
Lamiere ondulate
Tubi metallici
    


     
   

    
     Settembre 1983

Mer 7 Hitchin Regal
Ven 9 Dublin SFX
Sab 10 Belfast Ulster Hall
Dom 12 Bristol Colston Hall
Mar 13 Brighton The Dome
Mer 14 Southampton Gaumont
Gio 15 Coventry Apollo
Ven 16 Sheffield City Hall
Dom 18 Aberdeen Capitol
Lun 19 Edinburgh Playhouse
Mar 20 Glasgow Tiffanys
Mer 21 Newcastle City Hall
Ven  23 Liverpool Empire
Sab 24 Manchester Apollo
Dom 25 Nottingham Royal Concert Hall
Lun 26 Hanley Victoria Hall
Mer 28 Birmingham Odeon
Ven 30 Cardiff St. Davids Hall
 
     Ottobre 1983

Sab 1 Oxford Apollo
Lun 3 Portsmouth Guildhall
Gio 6 London Hammersmith Odeon
Ven 7 London Hammersmith Odeon
Sab 8 London Hammersmith Odeon

     Dicembre 1983

Gio 1 Stockholm Draken
Ven 2 Copenhagen Saga
Sab 3 Lund Foreningen Akademy
Lun 5 Antwerp Hof Ter Lo
Mar 6 Amsterdam Paradiso
Gio 8 Berlin Deutschland Halle
Sab 10 Manheim Musenaal
Dom 11 Saarbrucken University Haula
Lun 12 Sindelfingen Ausstellungshalle
Mar 13 Neu-Isenburg Hugenottenhalle
Gio 15 Cologne Sartory Saal
Ven 16 Dusseldorf Phillipshalle
Sab 17 Borken Stadthalle
Lun 19 Munster Hallemunsterland
Mar 20 Bremen Stadthalle
Mer 21 Hamburg Musikhalle
Gio 22 Hamburg Musikhalle
Ven  23 Hamburg Musikhalle
 
     Febbraio 1984

Ven 3 Birmingham Odeon
    
     Marzo 1984

Lun 5 Bologna Teatro Tenda
Mar 6 Milano Orfeo Music Hall
Gio 8 Valencia
Ven 9 Barcelona Studio 54
Sab 10 Madrid University
 
     Giugno 1984

Sab 2 Ludwigshafen Suedwest Stadium - Concerto di Elton John

 

 

 


Dopo le ormai famose tre date andate tutte sold-out all'Hammersmith Odeon di Londra, tappa conclusiva del soddisfacente tour inglese, e giudicato troppo lungo il periodo di stop fino alle successive pubblicazioni, i Depeche Mode intraprendono una seconda fase di concerti che li porteranno anche in Italia, a Bologna e Milano, pochi giorni prima dell'uscita del loro nuovo singolo, People are People.
Sulla scia di un delirio ormai evidente in terra tedesca, il grosso successo delle  date italiane risulta  una sorpresa per la stampa specializzata, che reagisce in maniera quasi interdetta al grosso richiamo che i Depeche Mode esercitano sui propri fans in Italia, a fronte del genere musicale proposto, giÓ definito dalla stampa come asettico, ripetitivo e perfino superato, dopo i lampi delle prime stagioni new wave e techno-pop.
Eppure, la storia era appena all'alba...